Progetto 3R/3D

CONCLUSO IL PROGETTO 3R-3D, RIDUZIONE, RIUSO, RICICLO E STAMPA 3D NELLE SCUOLE DI SORA

Si è concluso ieri il progetto “3R-3D” che Fare Verde Abruzzo ha svolto nelle scuole elementari e medie di Sora con il sostegno di Ambiente Surl, azienda che si occupa della raccolta differenziata in città.
“3R” per imparare a Ridurre i rifiuti, Riusare gli oggetti e Riciclare i materiali di cui sono fatti i nostri scarti. “3D” per ottenere in classe un oggetto nuovo da uno vecchio, con una stampante tridimensionale.
Il progetto ha coinvolto, in 40 ore, circa 360 alunni delle scuole “E. Facchini”, “Achille Lauri”, “San Rocco” e “Alberto La Rocca – Valleradice”. Sei ore di lezione sono state dedicate alla formazione e all’aggiornamento professionale delle insegnanti sui temi della gestione sostenibile dei materiali post consumo e l’innovazione tecnologica.


Da sempre Fare Verde ritiene che per affrontare in modo corretto ed efficace la gestione dei rifiuti sia necessario sviluppare una strategia “Rifiuti Zero”, coinvolgendo cittadini, aziende e istituzioni in una serie di azioni per ridurre a monte la produzione dei rifiuti. L’obiettivo di Fare Verde è quello di promuovere una nuova Economia Circolare, recentemente adottata dalla Comunità Europea, che considera i rifiuti come “materiali post consumo” da reinserire nei processi di produzione industriale, anche per far fronte all’innalzamento del costo delle materie prime importate in massima parte dall’estero.
Fare Verde ha tradotto questi importanti concetti a vantaggio dei giovani studenti, cittadini di domani, attraverso due momenti: il “gioco della spesa”, un laboratorio in cui si è analizzato come azioni semplici e quotidiane, fare la spesa e consumare un pasto, possano generare più o meno rifiuti a seconda delle scelte d’acquisto che si fanno e attraverso il quale sono state spiegate le differenze tra i concetti di riduzione, riuso e riciclo; un laboratorio svolto con una stampante 3D in cui si è spiegato in modo semplice e “attuale” il processo di riciclaggio della plastica per la produzione di oggetti nuovi da oggetti scartati. Oltre ad una stampante tridimensionale, è stata usata una macchina capace di trasformare un oggetto di plastica ridotto in scaglie in un filamento utile per “stampare” un nuovo oggetto.


Fare Verde Abruzzo ringrazia gli studenti che hanno partecipato con entusiasmo e curiosità ai laboratori, Ambiente Sora per aver sostenuto le attività e condiviso lo spirito dell’iniziativa e tutto il corpo docente che ha messo a disposizione le proprie ore e gli spazi scolastici per questo importante momento di formazione civica. L’associazione rimane a disposizione degli insegnanti che vogliano intraprendere il percorso “3R-3D” anche nelle loro aule. Informazioni e contatti si trovano all’indirizzo www.fareverdeabruzzo.it.