Terminata ieri la manifestazione ambientalista “Il Mare d’Inverno” organizzata da Fare Verde

 

Terminata ieri la pulizia delle spiagge italiane “IL MARE D’INVERNO”

Plastica ed erosione aggrediscono gli arenili della Penisola

Greco (Presidente Fare Verde) “vuoto a rendere e riutilizzo dei contenitori delle merci”

Terminata ieri, domenica 6 febbraio 2022, la manifestazione ambientalista “Il Mare d’Inverno”. La pulizia delle spiagge italiane, organizzata dall’associazione Fare Verde e giunta alla 31^ edizione, ha porta.

In due fine settimana consecutivi, volontari e cittadini hanno portato via dagli arenili della Penisola 335 buste grandi di immondizia, 4255 bottiglie in plastica, 600 contenitori di vetro e 170 in metallo, oltre a polistirolo, mascherine chirurgiche e oggetti vari.

 “Prosegue l’invasione della plastica e continua l’erosione della nostra costa – dichiara Francesco Greco, presidente nazionale di Fare Verde – chiediamo con forza interventi urgenti per salvaguardare i nostri arenili. Le nostre proposte sono quelle di potenziare il vuoto a rendere e di imporre un diverso confezionamento delle merci, facilitando il riutilizzo.

Quest’anno, nell’elenco dei materiali rinvenuti sulla spiaggia – conclude Greco – si sono aggiunte le mascherine chirurgiche, tipico rifiuto di una società abituata a usare e gettare qualsiasi materiale od oggetto.”

L’evento si è svolto con i Patrocini della Commissione UE – Rappresentanza per l’Italia, del Ministero della Transizione Ecologica, delle Regioni Friuli Venezia Giulia, Lazio e Toscana, e dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna.